Seguimi su facebook twitter Google + youtube picasa foursquare RSS

Archive for 5 stelle

trombettieri

Eccoli di nuovo partiti i soliti trombettieri. Sempre la stessa storia, Beppe scrive una cosa e la interpretano a comodo loro per sostenere sempre la storia del capo e delle epurazione dei dissidenti.

A fare da stimolo questa volta il post “Capitan Pizza” in cui Beppe critica le affermazioni fatte dal sindaco di Parma in merito ad alcuni candidati alle parlamentarie europee che si sono svolte alcuni giorni fa. Eppure non si capisce dove sia il problema: Pizzarotti ha espresso la sue idee e Grillo idem. Devono forse pensarla allo stesso modo? O forse Beppe non ha il diritto di criticare le affermazioni di un qualche portavoce? Perchè se così è allora se uno vale uno, beppe vale meno.

Invece Beppe vale uno, come tutti. Certo che la sua parola può avere una influenza maggiore rispetto a quella degli altri, ma proprio perchè ha sempre dimostrato di essere saggio e lungimirante. Quindi quando dice qualcosa va valutata con attenzione senza partire con inutili e strumentali attacchi. Personalmente, a costo di apparire ambiguo, nel caso specifico concordo sia con Beppe che con Pizzarotti. E’ verissimo che le candidature devono essere aperte a qualunque cittadino possegga i requisiti previsti dal non-statuto, ma allo stesso tempo non va fatto passare che basta iscriversi ad un portale web per sperare in una prestigiosa candidatura.

Come ho potuto constatare da alcune dichiarazioni di voto c’è una predisposizione a votare il candidato territorialmente più vicino piuttosto che quello più capace e meritevole. In taluni casi, come alle politiche per i due tarantini eletti alla Camera dei Deputati, questo potrebbe favorire arrivisti piuttosto che cittadini che vogliono impegnarsi per realizzare le idee che il moVimento propone. Anche io ho visto, alle parlamentarie europee, strane candidature compresa quella di tale Angelo Clarizia di Ostuni, già candidato alle comunali in una coalizione di sinistra e dichiaratamente sostenitore della lista Tsipras. Fortunatamente non ha avuto sufficienti voti per essere in lista col moVimento 5 Stelle,  ma sarebbe potuto accadere. Penso che siano stati casi anomali tipo questo che abbiano spinto Pizzarotti a quelle dichiarazioni, quindi le condivido nel merito anche se vale sempre il principio che tali affermazioni, sopratutto da parte di persone mediaticamente in vista, sarebbe meglio non darle in pasto ai media.

Chi invece, a corto di argomenti, vuole sfruttare questa storia per attaccare il MoVimento 5 stelle ricordo che #vinciamonoi

Categorie : 5 stelle
Commenti (0)
apr
01

Lo sapevo

Di | Commenti (3) Stampa Stampa

primi_eletti_europee

Lo avevo detto che il voto avrebbe selezionato sicuramente persone di qualità. Erano diverse, la scelta era abbastanza ampia e i 5 stelle è gente che si informa, non si fa abbindolare. Hanno valutato con cognizione e alla fine hanno fatto una saggia scelta.

Da stamane i trombettieri del web già si erano scatenati a sostenere che dal voto sarebbero uscite si persone oneste, ma senza alcuna capacità o competenza. Solo poche ore ed eccoli smentiti dall’elenco dei primi nomi, quelli che sicuramente entreranno in lista.

Io lo sapevo che la rete avrebbe fatto sagge scelte. Gli iscritti 5 stelle non sono degli sprovveduti, si informano, scavano, se non sono convinti piuttosto non votano, ma di sicuro non danno voti a casaccio. Chi pensava di tentar la fortuna giocandosi il biglietto alla lotteria ha fatto i conti senza l’oste, dimostrando tra l’altro poca furbizia. Non so se avremo i voti di ogni singolo pretendente, mi piacerebbe vedere le performance di certi avventurieri.

Intanto i miei auguri vanno ai candidati già selezionati, in particolare ai due che conosco personalmente e che stimo molto: Francesco Attademo (per il Piemonte) e Rosa D’Amato (per la Puglia).

Il lavoro che ci aspetta sarà enorme come la responsabilità di cui ci stiamo caricando. Tutti insieme possiamo farcela. #vinciamonoi

Categorie : 5 stelle
Commenti (3)
mar
31

Lotteria 5 Stelle

Di | Commenti (0) Stampa Stampa

europeevoto

Oggi c’è stato il primo step per la selezione dei candidati del moVimento 5 stelle per le elzioni europee. Per la sola Puglia si sono proposti ben 401 persone di cui, aimè, soltanto 18 donne. Un esercito di pretendenti che hanno giocato, senza sborsare un soldo, alla lotteria sperando nel colpaccio.

Sia chiaro la mia critica non è certo ai requisiti, anzi non requisiti, definiti per poter proporre la propria candidatura, ma semmai a chi, con molta superficialità ed anche furbizia, ha provato la sorte senza avere la benchè minima capacità, competenza o merito. La stragrande maggioranza dei candidati non ha mai speso una sola giornata in attività sul proprio territorio, vi sono persino casi in cui il candidato è dichiaratamente di altre forze politiche.

Mi chiedo se questi davvero sperano di poter approdare al parlamento europeo. Se davvero credevano di poter aver tante preferenze sul portale, sia al primo che secondo steep, da potersela poi giocare. Temo che molti di questi ne erano abbastanza convinti o speranzosi. Poveretti.

Di una cosa rimango certo e spero di non essere smentito dai fatti (a breve ci saranno i risultati), i non pretendenti, ovvero i votanti non sono così stupidi e avranno votato valutando quei criteri di merito e competenze che servono per un compito così gravoso. Alla fine, come successo per il parlamento, manderemo persone oneste e con le mani libere in grado di svolgere ottimamente il loro lavoro, sempre con la collaborazione e il continuo sostegno della cittadinanza tutta.

#vinciamonoi

Categorie : 5 stelle
Commenti (0)

sanita5stelleplayer

Domenica 23 Febbraio dalle 10 alle 16, attivisti 5 stelle provenienti da tutta la Puglia e non solo, si incontreranno a Ostuni presso la biblioteca comunale per parlare di Sanità. L’intento è quello di avviare un percorso partecipato che coinvolgendo l’intera cittadinanza, le associazioni e i comitati che da tempo si occupano delle problematiche di questo settore arrivi a definire una serie di punti e di proposte in grado di dare risposte agli atavici problemi che attanagliano il servizio sanitario regionale.

In questo primo incontro saranno diversi i temi che verranno toccati grazie alla partecipazione di diversi attivisti e parlamentari 5 stelle. Molti altri verrann afrontati nei successivi step. Un percorso virtuoso per una missione fondamentale per dare concretezza ad un diritto costituzionalmente riconosciuto.

Evento su facebook -> https://www.facebook.com/events/681294808588007

Missionesanita

Commenti (1)

programmaagricoltura

L’agricoltura deve essere uno dei pilastri fondanti dell’economia di una città come Ostuni sita in un territorio ove è possibile coltivare e produrre svariati prodotti di eccellenza e fornire quindi grandi possibilità di lavoro.

Ad oggi, invece, gli investimenti comunali in questo settore, come documenta il bilancio da poco approvato, è pari a ZERO. Neanche un centesimo in un settore in cui già oggi operano migliaia di persone, ma in forte crisi a causa di una sconcorrenza sleale proveniente da paesi esteri. Un settore visto più come supellettile del turismo più che un nodo strategico di sviluppo come, invvece, dovrebbe essere.

E’ quindi di fondamentale importanza che un amministrazione comunale punti fortemente su tale comparto e metta a disposizione dello stesso le adeguate risorse economiche ed organizzative. A seguire una serie di punti elaborati insieme ad esperti della materia su cui ci impegneremo affinche si possano concretizzare. Sul blog di ostuni 5 stelle potete integrare, aggiungere ed anche criticare.

- Censimento attività agricole presenti sul territorio

- Classificazione eccellenze locali

- Attività di marketing di sostegno alle attività agricole

- Programmazione attività di turismo naturalistico ed enogastronomico in sinergia con il turismo culturale, archeologico e lagato a particolari eventi.

- Creazione di una task force per la filiera corta agricola

- Elaborazione di un piano di valorizzazione delle risorse agricole locali con il coinvolgimento di mense scolastiche, pubbliche, aziendali, agriturismi, ristoranti e alberghi del territorio

- Creazione di un marchio di qualità locale

- Istituzione del mercato settimanale a Km zero

- Istituzione di una consulta di settore con diritto di parola in consiglio comunale

- Favorire la nascita di consorzi per la produzione, la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti di eccellenza (ad es l’olio)

- Concessione in comodato d’uso dei terreni comunali inutilizzati

Categorie : 5 stelle, Politica
Commenti (0)