iapra li  uecchie

Menu

Al mercato del pesce

anti-corruzione-cover_2919152_312408

Nuove defezioni tra i 5 stelle. La notizia terrà banco nei prossimi giorni, proprio mentre si avvviano i lavori parlamentari per la elezione del nuovo capo dello stato. Un tempismo perfetto non solo da un punto di vista mediatico.

Il nuovo Presidente della Repubblica risulterà eletto per una manciata di voti e nella partita tra Renzi e Berlusconi anche le gocce d’acqua hanno un’importanza fondamentale. Ed eccoci quindi alla conquista di quanti più pigiatasti possibile, come nei migliori mercati del pesce all’interno dei palazzi del potere domanda e offerta riescono sempre ad incontrarsi. Un mercato  che non conosce ne crisi, ne stagnazione.

Un mercato florido che oggi acquista ancor più valore considerati gli scalpitii di una parte del PD. Scalpitii molto rumorosi che si assopiranno presto allineandosi alle scelte sancite da tempo nel patto del nazzareno. Un dietro front che descriveranno con la solita formula del senso di responsabilità, mentre i 5 stelle saranno presentati come un’armata brancaleone in via di dissolvimento.

Mantenere gli impegni assunti con gli elettori, sulla base dei quali si è stati votati, non è considerato un valore. Puoi tranquillamente passare in altri schieramenti, votare contro proposte su cui ci si è battuti per anni, come ad esempio il vincolo dei due mandati e poi a casa su cui molti ex 5 stelle hanno votato contro o si sono astenuti pochi giorni fa, ed essere considerato persona saggia e responsabile. L’onestà può riempire una piazza, ma affinchè invada tutte le strade ci vorra tempo. Ancora molto tempo.

Categories:   Politica