iapra li  uecchie

Menu

Tanzarella di nuovo Sindaco. Complimenti a tutti

stanzasindaco

Per oltre un mese ho cercato di spiegare la presa in giro, o meglio la truffa, delle 24 liste e dei 560 candidati. Ho più volte sollecitato i mezzi di informazione a spiegare ai cittadini come stavano le cose e quali le conseguenze. Ma nulla, solo silenzio. Il risultato finale è aver riconsegnato la città nelle mani del sindaco “uscente”, anche se ufficialmente il nome del Sindaco sarà un altro.

Le tante liste e un esercito di candidati aveva un unico scopo: disperdere i voti per favorire e far entrare in consiglio i “più forti”. Una strategia elettorale che nulla ha a che fare con la buona politica tanto decandata, l’onestà e il bene dei cittadini e di questa splendida città che tutti dichiarano di amare. Peccato che non hanno tenuto conto, oppure sapevano bene ma gli andava bene così, che i “più forti” in termini di consensi sono proprio gli uomini di Tanzarella. Ed ecco quindi che oggi Tanzarella si ritrova ad avere in mano il consiglio comunale e di conseguenza il Sindaco e la città.

La strategia elettorale ha fatto si che, chinque sia il Sindaco vincente al ballotaggio, i consiglieri eletti con Tanzarella (PSI, Ostuni che lavora e Tanzarella per Ostuni) insieme ai figli d’arte saranno l’ago della bilancia. Nulla potrà essere approvato senza di loro, nulla. Il sindaco sarà nelle loro mani e lo manteranno in vita (agonizzante) sino a quando gli converrà e sino a quando farà ciò che loro vogliono. Rimane da sperare che il sindaco zoppo si dimetta prima che Tanzarella riacquisti il diritto a ricandidarsi (2 anni e mezzo).

Candidati, più o meno consapevoli, e relativi parenti ed amici si sono prestati a questo sporco gioco col sorriso sulle labbra. Quando e se li incontrate fategli i complimenti.

Categories:   Politica