iapra li  uecchie

Menu

Trasparenza? Uno slogan, null’altro

TRASPARENZACHI

Da diversi giorni abbiamo invitato tutte le forze politiche a rendere noto le spese già sostenute per la campagna elettorale e, sopratutto, chi la sta finanziando e con che cifre.

Ad essere sincero ero abbastanza convinto che chi ha scelto di mettere la parola TRASPARENZA al fianco del proprio faccione sorridente sulle gigantografie, avrebbe accolto con favore ed immediatezza tale proposta, ma niente, nessuno ha risposto positivamente.

Eppure i soldi investiti dovrebbero essere già un bel gruzzoletto. Le gigantografie fisse e quelle mobili (che spesso contro legge sostano giorni in punti ad alta visibilità) hanno un considerevole costo. Hanno un costo anche le sale di hotel e i locali dei comitati. Ma di tutto ciò non è dato a sapersi nulla, ne è dato a sapersi chi sta mettendo i denari necessari. I candidati? Qualche esterno? E che cifre stanno mettendo?

Continuo a ritenere importante saperlo. Importante sapere se qualche candidato sta investendo somme considerevoli, importante sapere se queste somme considerevoli magari le sta mettendo qualche esterno. Se qualcuno investe evidentemente ci sarà un motivo.

Nel vuoto è caduta anche la proposta che tutti i candidati pubblichino la propria fedina penale e rendano noti eventuali processi penali a proprio carico. A parte i consiglieri Molentino e Camassa (candidati col centro destra) non mi risultano altre adesioni e comunque neanche loro al momento hanno provveduto.

Che dire di più? Trasparenza? Un bello slogan, null’altro. In un post di qualche tempo fa ipotizzai che tale bella parola sarebbe finità nel cesso il giorno dopo il voto, evidentemente ero ottimista.

Categories:   Politica