iapra li  uecchie

Menu

Un esercito di raccomandati

Don Vito Corleone

Da quante persone sarà formato l’esercito dei raccomandati che alle prossime amministrative si recherà nella cabina elettorale per ricambiare il favore? Quanti quelli che in questi anni hanno avuto un lavoro, hanno vinto un concorso o hanno avuto un qualsiasi beneficio (che magari era un loro diritto) dopo aver bussato alla porta “giusta” e magari sborsato pure migliaia di euro?

In posti di potere diversi ma gestiti con gli stessi metodi, hanno utilizzato la loro autorità per sistemare un sacco di persone ed ora vanno all’incasso. Un esercito di persone complici di ciò che è un vero e proprio furto, una truffa, un imbroglio. Persone che hanno potuto godere di un beneficio, qualunque esso sia, rubandolo a chi ne aveva più diritto o maggior merito ora ringrazieranno con una ics la “brava” persona che li ha aiutati.

E’ così che si costruisce e si mantiene il consenso. E le scelte dei candidati sono fatte proprio in base a quanti sono coloro che debbono ricambiare il favore.

Oggi, come dice bene Di Battista, la scelta non è tra destra e sinistra, tra una forza politica ed un altra. No. La scelta è tra cittadini onesti e delinquenti ed è ora di scegliere da che parte stare.

Categories:   Politica