iapra li  uecchie

Menu

L’esercito del Generale

battaglione

Il centro destra comincia a schierare le truppe. Dopo aver mandato in avanscoperta il Generale candidato Sindaco per qualche mese, ecco annunciare la predisposizione di ben 11 liste a suo sostegno ed altre in via di definzione.

Un vero e proprio battaglione pronto a combattere per portare voti ai big della coalizione così da permettergli di entrare nell’agognato consiglio comunale. Una pretora di candidati, ognuno dei quali ha parenti e amici quindi in grado di portare un pò di voti. Non troppi perchè poi è capace pure che risulti eletto, ma abbastanza per spingere i big che vengono accuratamente distribuiti nelle varie liste. E’ tutto ben calcolato, fai tante liste in ognuna metti quei due/tre in grado di portare una buona dote di voti, diciamo sopra i 100/150 voti e poi riempi con tanti altri che, sei sicuro, non vanno oltre il 60/70 voti e il gioco è fatto. La lista ottiene un buon risultato, riesce a mettere i suoi consiglieri (due o tre a seconda se si è vinto o meno) e sicuramente saranno i big preventivamente individuati.

Al momento i gruppi a sostegno di Coppola sono 11, ma già ne prevedono altri. Vedremo quanti di questi si trasformeranno in vere e proprie liste, ma è già sufficiente per capire la volontà di perseguire la solita strategia elettorale dove le capacità, il merito, le competenze, la condivisione del progetto proposto agli elettori sono solo belle parole con cui riempire i comunicati stampa e le interviste di rito.

Va da se che Coppola non sarà l’unico a seguire questa tradizione elettorale, vedremo quante liste e quanti bravi soldatini si metteranno a disposizione.

Categories:   Politica

Tags:  , ,

  • Fabio Fontana

    Non conosco direttamente il Generale, ma conoscevo abbastanza bene il fratello, colonnello dei Carabinieri, che fu arrestato allorquando era Comandante Provinciale CC. di Campobasso ed ospitato per un mese del carcere di Larino; all’uscita dal carcere trasferito a Bari con l’incarico di Capo di Stato Maggiore della Legione (incarico molto più prestigioso del precedente).