iapra li  uecchie

Menu

Tutti lo cercano, tutti lo vogliono

marionette

Davvero comico il teatrino che il cosi detto centrosinistra ostunese sta dando in queste settimane e che i mezzi di informazione, sempre più simili a Novella 2000, raccontano quotidianamente.

Il Re che non vuole lasciare il trono se non ad un suo fedelissimo erede, criticato e contestato da tutti è costantemente inseguito da quegli stessi tutti. Il PD, pubblicamente insultato, vuole rimanere al suo fianco a tutti i costi insistendo in una lunga, quanto ridicola, trattativa su chi possa e debba essere il candidato sindaco alle prossime amministrative. I finti nuovi, camuffati in liste civiche, nonchè partiti minori pur continuando nelle forti critiche al Re, rimangono li in attesa che questo assuma la decisione sperando che questa gli consenta di andare al voto tutti uniti. Un teatrino dove le corde dei tanti burattini sono nelle mani di uno solo che decide il buono e cattivo tempo obbligando tutti gli altri, di volta in volta, ad aprire o chiudere l’ombrello.

Una amalgama informe e disordinata, una specie di armata Bracaleone li in attesa che il Re assuma la sua decisione per poi vedere l’effetto che fa. E questi, incapaci persino di concordare il capotreno, vorrebbero poi amministrare la città! Se non fosse politica sarebbe da non crederci.

In tutto questo teatrino i problemi della città, la sua crisi economica e socioculturale sono lontani anni luce, come lontani anni luce sono l’attribuire le responsabilità di chi ha permesso e favorito questo dissesto compresi gli ex assessori comunali e regionali che oggi si presentano come nuovi ma che si portano dietro un tanfo di stantio che si sente lontano un chilometro.

Categories:   Politica

Tags:  ,