iapra li  uecchie

Menu

Sardegna non docet

mulo_felice

Niente, non c’è nulla da fare sono ancora tantissime le persone che non hanno, neanche minimamente, compreso cosa sia il moVimento 5 Stelle. Lo dimostrano i tanti commenti, aimè anche di numerosissimi simpatizzanti ed attivisti 5 stelle, dopo la decisone di non concedere l’utilizzo del logo nelle imminenti elezioni regionali in Sardegna (il post di Grillo qui).

Lungi da me nel voler entrare nel merito della decisione e nelle questioni che la hanno generata, le reazioni di molti che continuano a ragionare con i classici ed obsoleti schemi mi inducono a pensare che questi mai saranno in grado di comprendere cosa sia esattamente il moVimento e il perchè è nato.

Quando si dice che il moVimento non è un partito, non si intende solo il fatto che non ha segreterie ed apparati vari, ma molto di più che non ha come obbiettivo quello di arrivare al potere, di governare. Il suo obbiettivo è molto più semplicemente quello di concretizzare idee, progetti e di pretendere una politica pulita (veramente), senza carrierismo e denaro. In questo contesto il partecipare alle elezioni, l’amministrare una città, una regione o persino lo Stato è uno dei tanti strumenti non certo l’obbiettivo. E gli strumenti migliori per raggiungere un determinato obbiettivo si valutano di volta in volta e di volta in volta si decide quali utilizzare. Non deve affatto scandalizzare la non partecipazione ad una competizione elettorale. I partiti e fantomatici movimenti pieni di politici che si presentano come nuovi dopo essersi cambiati la giacca non ci rinunciano mai, disposti persino ad impossibili coalizioni da armata brancaleone pur di raggiungere l’agognato posticino al sole.

Naturalmente non sta in piedi neanche la questione della rappresentanza che verrà a mancare non partecipando alle elezioni. I cittadini devono smetterla di farsi rappresentare, devono PARTECIPARE. Che tolgano qualche ora a quella dannata televisione e si attivino sul territorio. Dall’esterno delle istituzioni si può fare tantissimo, non è indipendabile essere un consigliere o un parlamentare. Se avessimo una popolazione ben informata, capace di far sentire il proprio fiato sul collo dei politici, capace di occuparsi costantemente della cosa pubblica senza dare deleghe in bianco a qualcuno il moVimento 5 Stelle non avrebbe neanche motivo di esistere.

Categories:   Politica