iapra li  uecchie

Menu

L’anno che verrà

2013mio

Con oggi si chiude il 2013, un anno particolare, un anno sotto molteplici aspetti drammatico per via della crisi socioeconomicaculturale che sta manifestando senza mezzi termini tutti i suoi effetti, ma anche un anno in cui sta succedendo qualcosa che davvero da tanti anni non accadeva. Non parlo solo del fatto che normali cittadini siano riusciti ad entrare nel palazzo, ma il fatto che molti di più da fuori stanno cominciando ad interessarsi di ciò che accade all’interno di questo famigerato palazzo.

Prima riempiendo le piazze dei comizi di Beppe, poi seguendo i parlamentari 5 stelle, tanto in rete quanto nei numerosissimi incontri che si organizzano dal vivo, per rimanere informati e per poter dire la propria sapendo che non saranno, per l’ennesima volta, parole buttate al vento.

E allora se nel 2014 non cesseranno certo gli effetti della crisi  cominceranno a manifestarsi, con sempre con più evidenza e determinazione, gli effetti di questa multitudine di cittadini informati che vogliono dire la loro ed essere ascoltati.

I Parlamentari 5 Stelle, dal canto loro, come hanno già dimostrato in questi mesi saranno a loro disposizione e questa voce che sarà sempre più numerosa e determinata entrerà in tutte le stanze del palazzo. il countdwon è iniziato ed è inarrestabile. Molto di ciò che abbiamo considerato immodificabile sino ad un anno fa non lo sarà più. E tutto questo tanto nei palazzi del potere nazionale, quanto in quelli del potere locale.

Buon 2014 a tutti.

Categories:   Società/Cultura