iapra li  uecchie

Menu

Cantastorie

bla-bla

Le elezioni per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio Comunale di Ostuni si avvicinano e nell’aria è già forte l’odore delle belle parole pre elettorali.

I giovani della sinistra, principalmente del Partito Democratico evidentemente imbarazzati a presentarsi col loro reale simbolo, si inventano i “trattori rossi” ed organizzano incontri dove la parola d’ordine è: solo proposte. Non sia mai che qualcuno vada pure a fargli notare quanto il loro partito, ma anche loro che lo hanno sostenuto, siano responsabili dello sfacio culturale ed economico della città. Ecco allora che si cambiano di abito pensando di apparire diversi e sopratutto non responsabili delle scelte politiche fatte ad Ostuni negli ultimi 20 anni grazie anche al loro contributo di giovani politici rampanti sempre disponibili a portare voti al mulino del proprio partito.

In questo teatrino elettorale non poteva certo mancare il centro destra Ostunese col suo candidato sindaco che organizza incontri sull’agricoltura scordandosi completamente che all’interno del consiglio comunale loro sono presenti da anni con numerosi esponeneti, ivi compreso il candidato sindaco, e che mai hanno presentato una sola proposta, mozione o ordine del giorno sul fondamentale tema dell’agricoltura. Iniziative di confronto e di sviluppo di idee e azioni manco a parlarne, quelle sono cose che vanno bene solo per raccattare voti tra coloro sempre pronti a credere alle belle parole che ritualmente si dicono in campagna elettorale ma che si disattendono il giorno dopo il voto.

In tutto questo non mancano certo i pennivendoli vari sempre pronti a riportare comunicati stampa e a porgere microfoni senza mai fare una sola domanda. Non sia mai che poi, in piena campagna elettorale, non acquistino spazi pubblicitari sui loro canali di “informazione”.

E siamo solo ai primi battiti.

Categories:   Politica