iapra li  uecchie

Menu

Riprendiamoci il malloppo

bandabassotti

Un referendum del 1993 ha abolito i finanziamenti ai partiti, ma questi (TUTTI nessuno escluso) hanno continuato a prelevare dalle casse dello stato cambiandone semplicemente il nome in “rimborsi”. Un vero e proprio furto quantificato in 2,3 miliardi di euro, una cifra esorbitante ma che riguarda esclusivamente i finanziamenti ai partiti. Se a questi ci aggiungessimo i privilegi e gli stipendi dei politici (parlamento, regioni, province, comuni), i contributi ai vari gruppi parlamentari e consiliari a che cifra arriveremmo?

Difficile quantizzarlo con esattezza, ma di sicuro parliamo di un sacco di soldi che invece di andare in servizi sanitari, welfare, scuole, ricerca, innovazione, ecc è andato ad ingrassare i patrimoni di partiti e singoli politici. Insomma un vero e proprio saccheggio. Un saccheggio che diverse persone in questi anni hanno denunciato. “La Casta” di Stella e Rizzo è stato uno dei libri più venduti degli ultimi anni, eppure è come se nessuno lo abbia  mai scritto, perchè da allora nulla è cambiato, nulla si è fatto se non continuare il saccheggio. Neanche i continui scandali sull’utilizzo dei cosidetti “rimborsi” nei vari consigli regionali ha spinto questi mariuoli a mettere un freno alle loro ruberie.

A questo punto la domanda sorge spontanea: tutto questa refurtiva gliela lasciamo o ce la facciamo restituire? E se la domanda è spontanea lo è altrettanto la risposta. Unico modo per poterlo però fare è poter intaccare i patrimoni personali, tanto dei singoli politici, quanto dei partiti nonchè poter intervenire su quei privilegi che da troppo tempo vengono definiti “diritti acquisiti” e se per fare tutto ciò sarà necessaria una legislazione speciale, bene la si faccia quanto prima.

L’Italia, quello che una volta era il “bel paese” ammirato ed invidiato da tutto il mondo, è un paese fallito. La responsabilità di questo non è la crisi o chissà quale altra causa astratta, ma della classe politica (tutta) che ha solo ed esclusivamente derubato il paese e i suoi abitanti. E’ ora di riprenderci il malloppo è ora di sbattere fuori chi ci ha derubato.

Categories:   Politica