iapra li  uecchie

Menu

Countdown avviato

pulcinopiopolitico

Che botto, ragazzi. Mamma mia che botto. Il moVimento 5 stelle il più votato alla Camera dei Deputati e il secondo al Senato. Un risultato eccezzionale ma, almeno per me, più che prevedibile. Bastava guardare le piazze incapaci di contenere la folla di persone che andava a sentire Beppe piuttosto che i sondaggi, giornalai e mezzibusti incartapecoriti. La sorpresa è invece nel risultato ottenuto da Berlusconi che tutti ormai davamo per morto e sepolto.

Sopresa da un lato doppia conferma dall’altro. La prima è che avere in mano le televisioni e i mezzi di comunicazione è un potere che va oltre l’immaginabile, un potere che Berlusconi sa utilizzare molto bene e che, senza ombra di dubbio, è stato determinante nell’esito di questa competizione elettorale. La seconda è che il Partito Democratico non sarebbe capace di vincere un elezione manco se ci partecipasse da solo.

Soprese e conferme che, però, non potranno arrestare il countdown avviato con lo splendido risultato del moVimento 5 stelle che vedrà entrare in parlamento 108 Deputati e 54 Senatori. Un esercito di cittadini che sfonderà la porta del palazzo per farci entrare il popolo. Saranno aperti cassetti ed armadi, ogni angolo buio sarà illuminato e sapremo tutto ciò che accadrà nelle commissioni e nelle aule dove si decide del futuro del nostro paese. Ed ecco allora che anche coloro che oggi hanno votato PDL e PDmenoL si renderanno conto della realtà e se ne renderanno conto anche quelle tante persone oneste che in quei partiti militano. E allora  tutta questa classe dirigente che ha portato il paese alla rovina sociale ed economica scomparirà, è solo questione di tempo. L’assenza di una consistente maggioranza e l’impossibilità di formare un governo forte e credibile li spingerà ad inciuci ed accordi che dureranno poco e che ci porteranno a breve a nuove elezioni. Faranno di tutto per evitarlo, sapendo che per loro saranno le ultime, ma non potranno evitarlo per molto. Un anno, forse due, non oltre.

Se il compito dei nostri eletti sarà quello di aprire il Parlamento come una scatoletta di tonno e concretizzare le proposte del programma, il nostro sarà quello di vigilare e continuare a formulare proposte per far uscire questo paese dal baratro in cui è sprofondato. Il countdown è ormai iniziato ed è irreversibile, una nuova era è iniziata.

Categories:   Politica