iapra li  uecchie

Menu

In attesa del BOOM

boom

Ci siamo. Domani e dopodomani milioni di Italiani si recheranno alle urne per esprimere il loro voto e dovremmo aspettare Lunedì per sapere l’esito anche se Piazza San Giovanni di Roma stracolma di persone a cui aggiungere le centinaia di migliaia di cittadini che hanno seguito l’evento on line può già dare l’idea di quale potrà essere.

Come dissi qualche settimana fa nulla è stato più azzeccato del nome dato da Beppe a questo tour elettorale. Un vero e proprio Tsunami. Un onda di entusiasmo e di partecipazione che si è ingigantito sempre più man mano che si avvicinava alla meta. Uno tsunami che, al di là di chi sarà il vincitore ufficiale dei questa tornata elettorale, si abbatterà sul Parlamento Italiano per portarci dentro una marea di cittadini che, come già sta accadendo in Sicilia, a Parma e in altri luoghi darà il via ad una nuova stagione politica. Una nuova stagione dove il buon senso, le buone idee saranno al centro delle attività istituzionali e il fulcro dell’attività legislativa.

I tradizionali partiti mal digeriranno questa ondata, metteranno in campo qualsiasi azione e strategia pur di rimanere quanto più possibile attaccati al potere, ma è solo questione di tempo, pochissimo tempo. Anche se il moVimento 5 stelle non riuscirà a vincere le elezioni, anche se tutti gli altri si alleeranno pur di non andarsene, i cittadini entreranno in forze, apriranno il palazzo come “una scatoletta di tonno” e il countdown sarà avviato irreversibilmente.

Un countdown che non riguarderà solo il parlamento ma tutte le istituzioni. Un’onda  inarrestabile che continuerà il suo cammino verso le Regioni e i Comuni perché tutti se ne devono andare a casa. TUTTI. Noi siamo pronti, siamo pronti in Puglia e siamo pronti ad Ostuni. Tutti se ne devono andare. TUTTI, nessuno escluso.

Ci vediamo in Parlamento, alla Regione Puglia e al Comune di Ostuni, sarà un piacere.

 

Categories:   Politica