iapra li  uecchie

Menu

GAZA – Dallo Shifa hospital, report 18 novembre 2012

Ieri pomeriggio sono tornata nuovamente allo Shifa hospital.

La giornata è stata più dura di quanto mi aspettassi.

Un attacco aereo ha colpito un intero edificio di tre piani in Nasser street, distruggendolo ed uccidendo l’intera famiglia che viveva all’interno. Verso le ore 16.00 i primi feriti sono giunti in ospedale insieme ai corpi delle vittime. Quattro bambini sono morti:

Ibrahim Al Dalu, 11 mesi

Jamal Al Dalu, 6 anni

Yousif Al Dalu, 5 anni

Sara Al Dalu, 3 anni

Anche la loro madre è morta: Samah Al Dalu, 22 anni, ed il loro padre, Mohammed Al Dalu, 28 anni.

Morta anche la zia Ranin Al Dalu, 22 anni, e dipersa la seconda zia, Yara Al Dalu.

Morta anche la nonna, Suhila Al Dalu, 50 anni.

Morti anche due vicini di casa: Abdallah Mzanar, 20 anni, e Amina Mznar, 80 anni.

Anche un passante è rimasto ferito. Mohammed Al Af, 31 anni.

L’edificio è crollato e si sta attualmente scavano nelle macerie per torvare altri corpi.

Ho visto i corpi dei quattro bambini in ospedale

Nell’obitorio è arrivato il corpo di un uomo, Sami Al Ghafeer, 23 anni, ucciso in un altro bombardamento su Gaza. Il suo cranio era aperto.

Alle 16.50 apprendiamo di un attacco aereo a nord di Gaza. Un padre ed un figlio sono morti.

Alle 11.00 del mattino un attacco sul quartiere Tuffah di Gaza city aveva ucciso anche una donna anziana di 72 anni.

Successivamente arriva in ospedale un uomo ferito nello stesso attacco in Nasser street, il suo nome è Hamada Siam, 24 anni.

Verso le 17.10 viene trasportato in ospedale un bambino ferito alla testa. Il suo nome è Mahmoud Al Gaban, 7 anni.

Video che ho girato ieri nello Shifa hospital. Le vittime ed alcuni dei feriti:

Successivamente arriva in ospedale il corpo bruciato della zia dei quattro bambini della famiglia Al Dalu.

Successivamente apprendiamo della morte di due uomini in motocicletta: Nabil Ab Amra, 28 anni, e Ahmed Ab Amra, 26 anni. I due facevano parte della reisistenza palestinese.

Gli attacchi si sono susseguiti continuamente.

Un attacco nel quartiere Sabra di Gaza city ha ferito tre persone: Lubra Quza’at, 35 anni, Usama Abu Sa’ada, Mohammed Al Deiry, 18 anni.

Successivamente un attacco nell’aera di Nuseirat ha ucciso Atia Mubarak, 53 anni, e Husam Abu Shawish, e ferito due persone.

Successivamente un attacco nel campo rifugiati di Maghazi ha ferito 4 bambini, di cui uno è stato ferito alla testa ed un altro ha perso un occhio. Sono stati trasferiti all’Aqsa hospital in Dei El Balah.

Successivamente sono arrivati in ospedale due bambini feriti in un attacco sul quartiere Shijiaia di Gaza city.

Moeyad Ahmed Jendya, 7 anni, è stato ferito all’occhio, e sua sorella Aya Nour Jendya ha un trauma al braccio sinistro

Alle 18.15 un altro bambino ferito viene trasportato in ospedale. Iz Edin Al Barqawy, 3 anni, è rimasto ferito nel bombardamento sul quartiere di Twam, in Gaza city.

Successivamente abbiamo lasciato l’ospedale per poter lavorare ai video ed ai report.

Bombardamenti si sono susseguiti tutta la notte da parte dei caccia F-16 e della Marina militare israeliana e i droni volavano incessantemente in cielo, sirene di ambulanze che sfrecciavano nella notte.

Verso le 2.00 del mattino un bombardamento ha colpito la zona del campo rifugiati di Shati, accanto alla mia abitazione, le esplosioni sono state terribili. Dopo circa 10 minuti, un altro pesante bombardamento ha colpito a pochi passi la stazione di polizia in Omar Al Mucktar street.

Verso le 4.00 del mattino di oggi, un attacco nel quartiere di Zayton durante la notte ha ucciso un bambino e ferito almeno 15 persone.

Verso le 6 del mattino un altro enorme attacco è avvenuto su una stazione di polizia vicino l’ospedale Shifa.

A breve tornerò allo Shifa hospital e riporterò in serata aggiornamenti sulla giornata di oggi.

Gli attacchi sono attualmente incessanti su tutta la Striscia di Gaza.

19 novembre 2012

ore 13.45

ilblogdioliva.blogspot.it

Categories:   Informazione, Società/Cultura