iapra li  uecchie

Menu

Un manifesto per il MoVimento 5 stelle

Il MoVimento 5 Stelle è un’utopia germogliata nell’humus della giustizia sociale. E’ un nuovo umanesimo. Non ha colore né forma: è liquida, come la democrazia che realizzerà. Non ha capi né padroni né segretari né tesorieri. Non ha denaro. Al contrario! Pensa al denaro come ad una pellicola sintetica che ha avvolto la coscienza dei potenti. Ed i potenti sono il 2% del mondo. E noi il 98% e siamo soggiogati al loro volere. Hanno una grandissima quantità di risorse tra le loro mani; sono nei posti che contano: nei Parlamenti, nei Consigli di Guerra, nelle Banche Centrali.

Vogliamo decidere il nostro futuro. Combattiamo l’oligarchia dei partiti che fingono di rappresentare tutti e poi si sostituiscono a noi sulla base di una supposta ed inesistente preminenza intellettuale! Perché la gente non è intelligente, dicono!

Seguiamo il fiume della storia. L’umanità, ad oggi, non ha mai sperimentato una reale democrazia, una reale giustizia sociale. E’ arrivato il tempo e nessuno può fermare ciò che è ineludibile: questo è il tempo della democrazia, dell’uno vale uno.

Vogliamo realizzare le nostre 5 stelle.

Vogliamo che le donne contino in Italia quanto contano nel Nord Europa.

Vogliamo che la dignità di ogni singolo essere vivente sia rispettata e garantita.

Vogliamo che l’obiettivo di ogni azione politica sia la pace e la felicità di ciascuno. Si! Di Tutti!

Vogliamo che le carceri si svuotino prevenendo i comportamenti criminosi.

Vogliamo che la diversità sia un valore.

Vogliamo che la Chiesa sia solo un ente religioso e non un ostacolo a culture alternative.

Vogliamo che l’economia sia reale.

Vogliamo debellare del tutto ogni ipotesi di finanza tossica. Di finanza, tout court.

Vogliamo l’unità sociale dell’Europa, prima ancora di quella economica.

Vogliamo persino l’unità sociale del Mondo. In pace, nel rispetto e nella valorizzazione delle differenze.

Vogliamo solo banche etiche.

Vogliamo un’agricoltura senza intermediari.

Vogliamo un fisco equo.

Vogliamo che i volontari siano eroi riconosciuti e non precari sfruttati.

Vogliamo che i lavoratori abbiano diritti veri.

Vogliamo incentivare l’arte e la cultura. Quelle vere, non quelle indicate dal “mercato”.

Vogliamo abolire gli eserciti.

Vogliamo spegnere gli inceneritori, le cattive abitudini e azzerare i tumori.

Vogliamo una sanità che ci guardi in quanto esseri umani.

Vogliamo una scuola aperta a tutti. Della più alta qualità possibile.

Vogliamo il riconoscimento del merito nell’assegnazione dei posti di lavoro.

Vogliamo webcam in tutti quei luoghi (consigli, commissioni,…) in cui si decide per nostro conto.

Vogliamo fermare il cemento e ridare dignità ad ogni singolo edificio esistente.

Vogliamo essere felici di esistere.

Vogliamo sorridere quanto più è possibile.

Alfredo Ronzino – Nardò

Categories:   5 stelle