iapra li  uecchie

Menu

Fuori dal tunnel

Sembra passata un’eternità da quando sentivamo le deliranti dichiarazioni del duo Berlusconi-Tremonti sulla crisi che non c’era visto il pienone nei ristoranti, sull’Italia che stava affrontando questo difficile periodo meglio degli altri e della luce in fondo al tunnel che si avvicinava. Sembra un’eternità eppure sono pasati solo alcuni mesi e già siamo costretti a risentire con spavalda insolenza le stesse fesserie.

Palcoscenico di questa tragicommedia il meeting di Rimini dove i non eletti da nessuno ma nominati dall’indegno inquilino del quirinale Monti e Passera si sono esibiti dando l’ennesima dimostrazione di quanto sia facile prendere per il culo gli Italiani senza un minimo di pudore e dignità.

Monti nella parte dell’ottimista ci informa che la fine del tunnel è vicina omettendo naturalmente di dirci che cosa ci aspetta una volta fuori. Allo stesso modo mesi fa Tremonti saltava di trasmissione in trasmissione avvisando tutti che si intravedeva la luce in fondo al tunnel. Peccato che quella luce fosse un treno della crisi che alla massima velocità ci ha investito in pieno mietendo migliaia di vittime. Monti l’ottimista che dichiara guerra agli evasori fiscali in particolare a quelli che non emettono regolare scontrino, non certo una guerra ai grandi evasori responsabili del 80% dell’evasione totale. Se così fosse avrebbe potuto cominciare col rivalersi sugli scudati, tassati al 5% piuttosto che al 75% come il resto dei comuni mortali, ma le assonanze di Monti col precedente esecutivo non si limitano certo alle “brillanti” dichiarazioni.

Passera invece punta il dito contro l’enormità del debito pubblico e le eccessive tasse arrivate ormai a livelli inaccettabili, peccato che proprio il suo governo ha fornito un notevole contributo nell’aumento tanto del debito pubblico quanto della pressione fiscale. Emissioni di titoli (debito) per finanziare il debito e calmierare i mercati, Imu, aumento dell’Iva, delle accise sulla benzina e tutto il resto per pagare gli interessi sul debito sono gli strumenti che questi professori da strapazzo sono riusciti a mettere in campo in questi mesi.

Siate comunque ottimisti, a breve uscirete dal tunnel e accecati dall’improvvisa luce non vi accorgerete neanche del burrone vi attende.

Categories:   Economia/Lavoro, Politica