Seguimi su facebook twitter Google + youtube picasa foursquare RSS
ago
07

Falsi invalidi: radiare i medici

Di · Commenti (2) Stampa Stampa · Vota

Tv e giornali in questi giorni hanno posto l’accento su quella miriade di falsi invalidi che percepiscono da tempo pensioni a cui evidentemente non hanno diritto. Fossero parlamentari avrebbero già fatto una legge che, in deroga ai diritti dei comuni cittadini, garantirebbe loro una pensione (generalmente denominato vitalizio) anche nel caso di assenza di patologia invalidante. Invece siamo nell’ambito della comune cittadinanza, nessun privilegio previsto per legge quindi unica alternativa corrompere  medici compiacenti.

Ed è proprio grazie a questi che esistono i falsi invalidi, perchè dietro un falso invalido non può che esserci un falso certificato medico. Detto questo la prima domanda che una persona normale dovrebbe porsi è: che gli fanno a questi medici? Scontata la denuncia, ma quali sono le reali conseguenze?

In genere, essendo stati scoperti con le mani nella martellata e non appertendo al mondo politico, non possono certo appellarsi all’errore o al fumus persecutori ma il pattegiamento è prassi. Tramite questa procedura evitano il processo e concordano la pena con la pubblica accusa, generalmente  una pena pecuniaria tramite il quale il medico si toglie dall’imbarazzo potendo tornare tranquillamente al suo lavoro.

Ma i falsi certificati sono stati rilasciati a gratis? E da quanto tempo tale medico rilascia questo tipo di certificati? E quanti, tra quelli rilasciati, sono i falsi? Spesso a queste domande non c’è nessuna risposta, anzi, nessuno se le pone. Tutto ciò fa si che il rilasciare certificati falsi sia, alla fine, conveniente, perchè nel solo caso in cui ti becchino dovrai pagare una pena in denaro molto probabilmente inferiore a quanto sino a quel momento intascato illeggittimamente e tornare tranquillamente al proprio lavoro lasciando a tutti noi la sola speranza che tale medico non continui nei suoi comportamenti criminosi.

Ritengo invece che vadano introdotte delle norme più severe nei confronti di questi medici. Dopo aver ispezionato tutte le pratiche che il medico incriminato ha espletato per individuare eventuali altri falsi certificati il medico giudicato colpevole di tali reati deve sia partecipare alla restituzione di quanto illecitamente percepito dal falso invalido, sia radiato dall’ordine professionale. Infine non devrà avere più alcun rapporto con la pubblica amministrazione, ne come dipendente ne come consulente o collaboratore esterno. Solo così si potrà mettere un freno a questo problema che costantemente ritorna all’attenzione dell’opinione pubblica.

  • sergio

    bisogna far pagare anche ai medici compiacenti e non solo ai falsi invalidi

  • gabriella morelli

    ESISTONO FALSI INVALIDI DA NORD A SUD. TROVANO MEDICI COMPIACENTI CHE IN CAMBIO DI PARECCHIO DENARO REDIGONO FALSI CERTIFICATI. TUTTO QUI.