Seguimi su facebook twitter Google + youtube picasa foursquare RSS
giu
09

Sperando che non siano solo annunci

Di · Commenti (2) Stampa Stampa · Vota

Oggi è una giornata decisamente strana se mi ritrovo a concordare con il sindaco di Ostuni Tanzarella e, contestualmente, a  dover ringraziare il presidente delle regione Puglia Vendola.

Il tutto nasce dal piano di rientro, che sarebbe più corretto chiamare piano di smantellamento, del sistema sanitario regionale che prevede numerose dismissioni e chiusure di ospedali e raparti in tutta la regione mettendo a serio rischio l’erogazione dei già precari e risicati servizi minimi essenziali. Lo smantellamento infatti interessa anche l’ospedale di Ostuni che con la chiusura dei reparti di ostetricia, ginecologia e pediatria arriverebbe ad avere un numero di posti letto totali inferiore alle 120 unità, limite che rende tale ospedale papabile per una prossima chiusura definitiva. Nel frattempo la regione sta spendendo tra i 7 e i 10 milioni di euro per la realizzazione di una nuova ala dell’ospedale. Soldi pubblici naturalmente, quelli che arrivano dalle nostre tasse comprese quelle accise sulla benzina introdotte dallo stesso Vendola.

Non posso quindi che consordare col sindaco quando critica la regione per uno sperpero di denaro pubblico per l’ampliamento di una struttura sanitaria di cui si diminuisce la potenzialità e l’assoluta mancanza di partecipazione della popolazione locale a scelte così importanti; anche se non posso esimermi dal sottolinare che queste operazioni, come più volte evidenziato in questo blog,  sono caratteristiche peculiari anche del sindaco Ostunese nell’amministrare il suo piccolo feudo. Concordo altresì quando dice che le scelte fatte non seguono alcuna logica sanitaria ma ci si sarebbe dovuto meravigliare del contrario stante il vero obbiettivo di questa manovra: smantellare il sistema sanitario regionale.

Se concordo col sindaco, debbo però ringraziare il presidente della regione. Questo braccio di ferro infatti sembrerebbe spingere il Tanzarella alle dimissioni. Un ringraziamento con riserva naturalmente perche non è la prima volta che queste dimissioni vengono annunciate e purtroppo, come sempre il sindaco ci ha dimostrato, la distanza tra gli annunci e le azioni sono abissali e non solo sulla questione delle dimissioni.

  • ALFIO

    Purtoppo quello che temevamo è avvenuto per l’ennesima volta. Festa rimandata…..aspettando le prossime Politiche.
    Leggendo i vari comunicati stampa, rabbrividisco comunque per le parole sprezzanti nei confronti dei suoi stessi collaboratori (sudditi).

  • ALFIO

    Ringrazio anche io Vendola per “aver determinato” la decisione di Tanzarella e ti dico che puoi stare tranquillo: questa volta Tanzarella si dimette!
    Ma non si dimette per la chiusura del reparto! Si dimette per strumentalizzare a suo vantaggio la vicenda del riordino ospedaliero!
    Il nostro “amato” sindaco avrebbe dovuto dimettersi comunque tra qualche settimana perchè udite udite…vuole candidarsi al Parlamento!
    I volponi della politica non si smentiscono mai!