iapra li  uecchie

Menu

Lettera aperta ad Alessandro Marescotti e Pacelink

Egregio Dr Marescotti,

innanzitutto mi presento. Mi chiamo Paolo Mariani di Ostuni, un grillino secondo i tradizionali media anche se io preferisco la definizione “cittadino freelance”. Da anni seguo con molto interesse ed attenzione il lavoro che Lei e l’associazione che rappresenta ha svolto in favore del bene comune apprezzandone sempre l’alto valore e la fondamentale importanza; le vostre osservazioni, ricerche e denunce sempre chiare e profondamente documentate sono state per me un’importante fonte di informazione e riflessione e non solo riguardo ai problemi ambientali di Taranto. Spesso, sul mio blog personale, ho riportato, citato e linkato quanto riportato sul vostro sito (pacelink.it). Un piccolo contributo alla diffusione di notizie e informazioni generalmente ingnote ai più.

Come noto a chiunque mi conosce non nutro una grande simpatia per i partiti e quindi non ho visto con favore la candidatura di Bonelli a sindaco di taranto, ma non posso che considerare lecite e, ancor di più, rispettabili idee, posizioni e scelte diverse. Aver visto Lei e molti altri noti e stimati ambientalisti tarantini, schierarsi a favore di tale candidatura non ha suscitato in me disappunto o disapprovazione ma semmai delle domande: come mai il moVimento 5 stelle, nonostante le tematiche ambientali siano tra i capisaldi del suo programma, non è riuscito ad interfacciarsi con queste associazioni, con questa marea di cittadinanza attiva? Come mai agli occhi di così tanti cittadini attivi, informati e con accesso alla rete il moVimento 5 stelle non è risultato un credibile soggetto politico?

Aimé, le risposte a queste domande sono tutte ben evidenti nelle dichiarazioni di Alessandro Furnari riportate qualche giorno fa su Taranto Oggi (http://www.tarantosociale.org/tarantosociale/images/17005_a36256.jpg). Dichiarazioni sulle quali non solo non sono d’accordo ma che ritengo assurde e prive di ogni fondamento logico. Basta leggere che per poter dialogare con il moVimento 5 stelle non c’è altra alternativa che entrare nel 5 stelle per rendersi conto dell’assurdità di quelle dichiarazioni nonché dell’incoerenza con quanto lo stesso moVimento 5 stelle propone: la partecipazione attiva dei cittadini tutti indifferentemente dalla loro adesione/iscrizione al moVimento.

Mi auguro solo che lei sia a conoscienza che Furnari non solo straparla, ma lo fa ad esclusivo titolo personale. Non rappresenta me  e non rappresenta altri attivisti 5 stelle compresi coloro che da anni su Taranto sono impegnati in importanti e fondamentali battaglie e che da tempo hanno preso le distanze dai metodi e dalle proposte di Furnari. Sono convinto che questi sapranno interfacciarsi con voi e fare tesoro del vostro impegno e del vostro lavoro non certo per fini elettorali ma per il bene comune su cui tutti quanti siamo impegnati. Stesso dicasi per le altre asociazioni presenti sul territorio e citate nei deliri del Furnari.

Per quanto mi riguarda continuerò a seguire con molto interesse ed attenzione il vostro lavoro come continuerò a diffondere le informazioni che da questo provengono.

Paolo Mariani

Categories:   Politica, Società/Cultura