iapra li  uecchie

Menu

Se questa è informazione

Come prendere due piccioni con una fava continuando a santificare il messia Monti e, contestualmente, screditare Grillo? Semplice, inventarsi una dichiarazione di quest’ultimo in cui elogia l’operato del salvatore della patria affermando persino che era proprio quello di cui l’Italia aveva bisogno. Ed è quello che è successo in questi giorni da quando in rete ha cominciato a diffondersi una notizia in cui, appunto, si affermava che Grillo in un intervista al settimanale Oggi avrebbe dichiarato ‘”Io credo che ora questo Paese abbia bisogno di persone credibili, come lo e’ Monti, per traghettarci alle elezioni del 2013, cambiando la legge elettorale, il conflitto di interessi e bloccare il debito. Non ha iniziato male, io non mi permetto di dare un giudizio negativo su di lui”. Naturalmente la notizia ha fatto immediatamente il giro del web con gli scontati latrati degli indignati naviganti in particolare di quelli che negli ultimi anni si sono autoproclamati paladini dell’informazione in contrapposizione a quell’indegno e degradato spettacolo informativo che offrono i tradizionali media.

Io che da anni seguo il blog di Beppe, la sua vera voce, sono stato il primo a rimanere sbalordito di fronte a tale notizia, ma a differenza dei molti don chisciotte del web che come scodinzolanti cagnolini hanno immediatamente abbaiato nella speranza di far apparire Grillo come un nuovo che puzza di vecchio, la cosa che mi ha immediatamente lasciato perplesso è l’assunto secondo cui Grillo avrebbe rilasciato un’intervista al settimanale Oggi. La cosa sarebbe dovuta saltare immediatamente all’occhio anche al più disattento dei lettori, ma certo non a chi aveva come obbiettivo tutto fuorché informare. Se poi chi si erige a dispensatore della vera informazione avesse voluto adempiere con un minimo di dignità e serietà al compito che si è scelto avrebbe potuto semplicemente leggere quanto scritto da Grillo sul suo blog in queste settimane per rendersi immediatamente conto di quale sia l’opinione del Genovese nei confronti del nominato e mai eletto da nessuno Monti.

A far da spalla a questa panzanata, già smentita da Grillo che nega anche di aver mai rilasciato alcuna intervista al settimanale Oggi (questa si che sarebbe stata una novità e una notizia), non poteva certo mancare la televisione e così ieri sera il mezzobusto incartapecorito di bell’aspetto Lilli Gruber nel suo quotidiano programma otto e mezzo nell’incalzare Di Pietro, decisamente contrario alla manovra ammazza Italia che il parlamento si appresta ad approvare, ha pensato bene di sfruttare questa bufala per far passare Grillo come un sostenitore del governo Monti e delle manovre che lo stesso con la stuola di professoroni al seguito sta per imporre a tutti noi per “il bene del paese”.  La smentita di Grillo era già stata pubblicata sul suo blog da diverse ore, ma la cosa è stata ignorata tanto dalla giornalista di esperienza Gruber quanto dalla redazione del programma da lei condotto, l’importante era far passare il messaggio che Monti è veramente un santo tanto che anche Grillo, sempre contro tutto e tutti, lo riconosce pubblicamente.

Categories:   Informazione