iapra li  uecchie

Menu

Default Italia: tre proposte

1) Tagliare i Rami Secchi
Come controllare la spesa pensionistica e ridurre quella sanitaria? Semplice, non curare i vecchi. Quando uno va in pensione non serve più a un cazzo. Per non assorbire energie economiche deve farsi il viaggio il prima possibile. Impartendo opportune istruzioni ai medici della mutua si potranno curare malattie complesse come le cardiopatie, i tumori e l’artrite con rimedi naturali quali la camomilla, purgoni di magnesia e sciacqui con la tintura di iodio. La chirurgia sarà consentita solo a chi non avrà superato i 60 anni.
L’applicazione intensiva di questa politica sanitaria comporterà immediati vantaggi sia sul fronte previdenziale che della spesa sanitaria. Si prevede anche un sensibile aumento del PIL con conseguente aumento dei posti di lavoro nel settore Onoranza Funebri, da tempo in crisi causa allungamento della vita media. Si calcola che con questi risparmi sarà possibile garantire una rivalutazione dei vitalizi agli ex parlamentari del 20% e una copertura medica totale per loro, i loro parenti fino al terzo grado, le loro amanti, i vicini di casa dello stesso pianerottolo, del piano di sotto e di quello di sopra.

2) Cacca Tricolore
Si paga il canone per la RAI. La RAI fa cagare. Per chiudere il cerchio si deve pagare un canone sul cesso. Tutti gli italiani che hanno almeno una televisione e un cesso in casa dovranno versare un canone di 140,00 euro all’anno. Chi ha il doppio servizio godrà di una riduzione del 20% sul secondo cesso. Per i pensionati è prevista un’ulteriore aliquota del 40% così imparano a sopravvivere.
Ovviamente, tutti avranno la possibilità di disdire il canone. Basterà inviare una raccomandata e chiedere la disdetta. Dopo pochi giorni, si presenterà a casa un addetto dell’intendenza di finanza che provvederà a mettere un sacco intorno al cesso e a sigillarlo. Alcuni bar si stanno attrezzando per offrire cessi alla pubblica fruizione. Gli esercizi pubblici pagheranno un canone speciale in funzione dell’utilizzo accertato tramite blitz della guardia di finanza appostata all’esterno per individuare i clienti che usciranno con la carta igienica in mano. L’introito del canone sul cesso servirà a finanziare il rifacimento in argento delle toilette di Montecitorio e Palazzo Madama. L’argento massiccio, in luogo dell’oro e del platino, consente un notevole risparmio in ottica riduzione dei costi della politica mantenendo inalterate le caratteristiche di igiene, eleganza e rappresentanza.

3) Una Dinamo per l’Italia
Da una felice intuizione del ministro Brunetta nasce una disposizione innovativa che consentirà un risparmio del 30% sulla bolletta energetica della funzione pubblica italiana. Da settembre, tutti i computer della pubblica amministrazione saranno alimentati da una pedaliera posizionata sotto la scrivania. Per cazzeggiare su facebook durante l’orario di lavoro bisognerà pedalare. Chi, causa sforzo, dove perire avrà comunque dato il suo contributo al risanamento del paese liberando un posto di lavoro e non fruendo di una sostanziosa pensione. Il risparmio sarà investito nella creazione di una flotta di ascensori blu con tanto di paletta e lampeggiante integrato per eliminare definitivamente la necessità di fermarsi a piani intermedi causa salita e discesa di cittadini cazzeggioni.

Categories:   Economia/Lavoro, Politica