iapra li  uecchie

Menu

Tutto si può fare

In Italia tutto è possibile.
Si può cambiare la legge, la Costituzione.Il reato può diventare ingiusto in base al reddito e il sopruso trasformarsi in diritto acquisito. Si può comprare la verginità di adolescenti, ma anche l’età con un semplice ritocco anagrafico.
Si può comprare la vita e la morte di bambine e bambini, e ritrovarsi dopo anni con un pugno di mosche. Si può corrompere, colludere, mafieggiare, stando seduti sugli scranni parlamentari e in cori cardinalizi, in attesa di leggi ad personam che rendano candide le anime e i casellari giudiziari.
Si può diventare Ministri a 37 anni, rimanere nell’ombra e poi esplodere pagando il pizzo al padrone della ferriera e concludere una riforma della (in)Giustizia con un sorriso cavallino a 68 denti. Si può professare una fede ” sinistra” stando a destra della destra e perdere la strada e il senno dichiarando di essere ancora di sinistra senza sapere il perché e il che cosa, senza mai avere il coraggio di rompere e di schierarsi.

Si può ridurre lo stipendio all’operaio e al pubblico dipendente e aumentare quello del direttore, del manager e del politico in nome di una ragion di stato che suona come ultima burla di un Carnevale da Mercoledì delle ceneri.
Si può morire di fame e di stenti o per il freddo, essere bruciati in un campo nomadi, giocare un bunga bunga feroce, “morire, dormire, forse sognare.”

Ma l’onestà nella politica non è permessa, non vale, non è consentita.

Categories:   Politica