iapra li  uecchie

Menu

La Costituzione della repubblica Hitaliana 9

Art.52|
La difesa della Patria è un evento così miracoloso che non è un semplice dovere del cittadino, ma un sacro dovere del cittadino.
Il servizio militare di leva non è obbligatorio; chi vi rinuncia deve fare domanda di obbiettore di coscienza: in questo caso deve sgobbare come un cammello per sei anni in qualità di colf dei lavoratori scioperanti e delle loro famiglie, in libero soggiorno obbligatorio nelle miniere di Carbonhia.
La Repubblica evidenzia lo spirito pacifista delle Forze armate applicando ad ogni armamento una targhetta con su scritto: “Made for peace and love”.

Art.53|
Tutti i lavoratori dipendenti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva.
Il sistema tributario è informato a criteri di progressività; i prelievi fiscali diminuiscono in percentuale all’aumentare dei redditi, in modo da adottare la massima eguaglianza di pagamento.

Art.54|
Tutti i cittadini hanno il dovere di essere fedeli all’Hitalia e di osservarne la costituzione e le leggi.
Si ricorda, ai cittadini provvisti di un minimo di potere, che, invece di questo testo, è molto più pratico ed economico usare la carta igienica per ripulirsi i postumi di una defecazione.

Continua…(purtroppo) con l’ordinamento dello stato.

Categories:   Politica