iapra li  uecchie

Menu

Semplici problemi

Ci sono cose che non hanno colore che non sono né di destra né di  sinistra, ma semplicemente di buon senso. Chiunque, anche chi  non ha mai amministrato nulla in vita sua e non si è mai occupato di politica, potrebbe risolvere in cinque minuti certe problematiche che i nostri “illuminati” e superpagati amministratori da anni non riescono neanche ad affrontare.

Chi in questi giorni ha potuto farsi un giro a mare avrà potuto ammirare l’indecente situazione in cui versano le nostre spiagge. Eppure da diversi anni sappiamo che in questi giorni cominciano ad affluire numerosi turisti e se il tempo metereologico è buono, come spesso accade, questi si riversano sulla costa. Perchè non fargli trovare le spiagge in condizioni decorose? Non dico pulite ma almeno decorose! Tale tipo di servizio è, infatti, previsto solo  a partire dal 15 Giugno, non prima. Eppure non è raro trovare gente sulle spiagge e persino chi si avventura nelle acque, forse i nostri amministratori pensano che questo sia una buona tecnica per destagionalizzare il turismo!!! Immaginatevi un classico turista che magari è venuto anche da lontano, alcuni anche dal nord (non sono tutti figli di Bossi), quando tornerà a casa sua e parlerà della sua gita fuori porta con amici, parenti e colleghi e racconterà dei cumuli di plastica e rifiuti vari che stavano sulle splendide spiagge della città bianca. Quasi sicuramente questi decideranno immediatamente di investire qualche centinaio di euro per poter ammirare tale spettacolo.

Chi, invece ha avuto modo di passare dalla piazza e dal centro storico invece dei rifiuti accumulati sulla spiaggia avrà potuto ammirare quelli che straboccavano dai cestini e contenitori vari. Anche questo è un annoso problema che non si riesce (leggi vuole) affrontare. In giornate di festa come il 25 Aprile o il 1 Maggio passano dal centro storico di Ostuni migliaia di persone ed ognuno di questi consuma qualcosa e produce i relativi rifiuti. Peccato che non solo i cestini e contenitori scarseggiano, ma non è neanche previsto il servizio di svuotamento degli stessi. Così già alle 12 circa i cestini erano pieni ed i rifiuti hanno comiciato ad accumularcisi intorno, il vento poi ha contribuito a spargerne un pò in giro per la gioia di tutti i passanti che così hanno potuto ammirare questo bellissimo e gratificante spettacolo.

Infine vale la pena sottolineare un altro aspetto che nulla ha a che fare coi rifiuti ma che ci indica molto bene la logica amministrativa dei nostri sempre “illuminati” e superpagati  politici. Possibile che in giornate di grande affluenza turistica non ci sia un punto informazioni? Noi eravamo li a sostenere una campagna referendaria e siamo stati spesso avvicinati da persone che ci chiedevano informazioni su dove fosse la cattedrale, oppure su cosa ci fosse da visitare in paese, etc. Abbiamo cercato di fare del nostro meglio, ma magari pensare ad una accoglienza un minimo organizzata potrebbe anche essere una buona idea.

Ma purtroppo i nostri sempre “illuminati” e superpagati amministratori pensano più a coprirci di vessilli (bandiere blu e 5 vele), spettacoli, dichiarazioni, etc più che affrontare e risolvere questi semplici problemi. Un pò come quel genitore che riempie il proprio figlio di regali per cercare di non fargli sentire la mancanza di semplici azioni come una carezza.

Un’ultima domanda mi rimane per tutti quelli che lo scorso anno hanno dato il loro voto a questi “illuminati” e superpagati personaggi. Se non sono in grado di affrontare e risolvere questi semplici ed anche banali problemi come pensate e sperate possano affrontarne altri ben più complessi ed articolati?

P.S.: Il 1 Maggio in Piazza raccolte altre 350 firme a sostegno della campagna referendaria “Acqua Pubblica”. Grazie, siete (siamo) grandi.

Categories:   Ecologia/Ambiente, Politica

Tags:  , ,