iapra li  uecchie

Menu

Si scrive acqua ma si legge democrazia

Contro la privatizzazione dell’acqua prevista dal decreto Ronchi ieri 31 marzo sono stati depositati in Cassazione i tre quesiti referendari, mentre da metà aprile partirà una campagna per la raccolta delle firme.

La privatizzazione della gestione dell’acqua prevista dal Decreto Ronchi non ha fatto che peggiorare la situazione della gestione dell’acqua in Italia. A dimostrarlo sono le cifre del rapporto Blue Book 2009, che ha confrontato per il 2009 le tariffe tra gestioni private e in house. Le prime sono aumentate del 12% rispetto alle previsioni. Nel secondo caso il dato é rimasto praticamente costante (solo l’1% in piu’). Le stime per il futuro parlano di un 35% in più, a fronte di un servizio che rimarrà pressoché identico.

Il Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua insieme a numerose realtà sociali e culturali promuove tre referendum abrogativi delle norme che hanno privatizzato l’acqua per rendere possibile qui ed ora la gestione pubblica di questo bene comune.  Uno strumento per dire una volta per tutte: “Adesso basta. Sull’acqua decidiamo noi!”

Perché si scrive acqua ma si legge democrazia!

Sullo stop alle politiche di privatizzazione e sulla necessità di una forte, radicata e diffusa campagna nazionale, un vastissimo fronte in queste settimane si è aggregato al Forum Italiano dei Movimenti per l’Acqua: dalle associazioni dei consumatori alle associazioni ambientaliste, dal mondo cattolico e religioso al popolo viola, dai movimenti sociali al mondo sindacale, alle forze politiche.

Tutte e tutti insieme si è deciso di lanciare a partire dal prossimo mese di aprile, una grande campagna di raccolta firme per la promozione di tre quesiti referendari.

Tre SI per ribadire: fuori l’acqua dal mercato! Fuori i profitti dall’acqua!

– Quesito referendario n. 1: “volete voi che sia abrogato l’art.23 bis L. 133/08 così come modificato dall’art. 15 L. 166/09. Leggi tutto
– Quesito referendario n. 2: “volete voi che sia abrogato l’art. 150 del D.lgs 152/06 (c.d. Decreto Ambientale). Leggi tutto
– Quesito referendario n. 3: “volete voi che sia abrogato l’art. 154 del D.lgs 152/06 (c.d. Decreto Ambientale). Leggi tutto

Il Forum permanente ambiente e sviluppo di Ostuni e l’associazione Grilli Attivi – Ostuni ha aderito al comitato promotore, questo blog vi informerà su dove e quando si raccoglieranno le firme.

Categories:   Politica