Seguimi su facebook twitter Google + youtube picasa foursquare RSS
mar
31

Poveri loro

Di · Commenti (0) Stampa Stampa · Vota

Do uno sguardo ai risultati elettorali delle Regionali, leggo e sento le dichiarazioni dei leader politici e mi chiedo: mi sono perso qualcosa? No, perchè mi pare che il centro sinistra abbia perso quattro regioni, alcune delle quali molto importanti (Piemonte, Lazio, Campania) però forse leggo i giornali sbagliati, sento le radio sbagliate e vedo i canali Tv sbagliati perchè ovunque sento i gerarchi del PD dire che sono soddisfatti del risultato generale tranne che per il Piemonte dove a causa del MoVimento 5 stelle di Grillo la Lega ha vinto e loro perso e a seguire la solita litania “adesso costruiamo l’alternativa” che continuano agonizzanti  a ripetere da anni e che li sta portanto lentamente all’estinzione (che personalmente mi auguro).

E pensare che ce l’hanno messa tutta per perdere anche la quinta regione (Puglia), dove per mesi hanno cercato di far fuori Vendola per sostituirlo con l’unico candidato, a loro dire, in grado di vincere: Boccia. In Piemonte niente primarie, loro hanno scelto il candidato e stessa prassi per Lazio e Campania. In Puglia, invece, grazie ai moltissimi giovani (molti anche del PD) che si sono ribellati all’imposizione del grande Massimo sono stati costretti alle primarie dove non ha prevalso il loro candidato e, guarda caso, hanno vinto. E la colpa è dei Grillini, ovvero di comuni cittadini che hanno semplicemente osato fare ciò che era un loro diritto: candidarsi. Già, perchè forse Dalema & Co non sanno che in democrazia, nel rispetto delle regole previste (non come talune eccezzioni autorizzate dal loro compare Napolitano) tutti hanno il diritto di candidarsi e allo stesso modo ognuno ha il diritto di votare chi vuole. Poi, per dirla tutta, se il centrosinistra non avesse espresso un candidato in Piemonte, probabilmente il suo elettorato avrebbe votato per il moVimento 5 stelle e la Lega non avrebbe vinto.

Che poi in Puglia non è che sia andata proprio alla grande eh!!! Si Vendola ha vinto, ma la storia del Presidente amato dalla maggioranza dei Pugliesi mi pare essere risultata una favola. Non solo non ha superato la maggioranza dei voti, ma anche in Puglia, nonostante il pericolo nucleare, gli astenuti sono stati numerosissimi, tutte persone che probabilmente non hanno visto grandi differenze tra i candidati in campo, tutte persone che di sicuro non amano poi tanto Nichi e se sommiamo questi con le schede bianche, le nulle e i voti degli altri schieramenti ecco che forse ci renderemo conto che solo un terzo della popolazione pugliese è con lui (tutti fermamente convinti?). Andrei piano anche a proporlo come leader nazionale visto il risultato fuori Puglia del suo partito.

Che dire più? Grande risultato del moVimento 5 stelle, ignorato da tutti i media è riuscito ad imporsi sia in Piemonte sia nella rossa Emilia e, come dice Grillo, è solo l’inizio. Per quanto riguarda il PD non mi resta che rivolgermi per l’ennesima volta alla parte buona che pensa di cambiare il partito dall’interno: nessun cambiamento sarà mai possiblile se non troverete la forza, la capacità, ma soprattutto la volontà di liberarvi di questa gerarchia inetta e incapace, cosa che ritengo molto improbabile.

Diversamente dal mascalzone che danneggia gli altri per favorire se stesso, lo stupido danneggia sia gli altri sia se stesso.

Categorie : Politica