iapra li  uecchie

Menu

Di la tua: banda larga gratis

La presenza di una connessione ADSL è ormai per il cittadino assimilabile ad uno dei servizi primari erogati da un Ente. La mancanza di connessioni Internet su “banda larga” decreta una discriminazione sociale di fatto, rispetto ai territori dotati di questa possibilità. Tale fenomeno è infatti chiamato “Digital Divide”.
Se da un lato, disporre di una connessione così detta a “banda larga”, significa un mezzo ludico/lavorativo essenziale per molti privati cittadini e professionisti, dall’altro è da considerarsi strumento dalle molteplici possibilità di utilizzo, che può consentire il massimo ritorno in termini di benefici (sociali, d’immagine ed economici) nel momento in cui viene a configurarsi come alta tecnologia, messa a disposizione dei cittadini e di chiunque nel territorio interessato ne faccia richiesta.


Realizzare un infrastuttura del genere vorrebbe dire:

  • porre le basi per eliminare il fenomeno di “Digital Divide”;
  • dare la possibilità a qualsiasi famiglia, di poter accedere con estrema velocità ad una serie di servizi e conoscenze presenti in Internet, annullando inoltre il costo telefonico dei collegamenti;
  • avere la possibilità di sfruttare la rete civica che si verrebbe a creare, come strumento per telefonare anche gratuitamente, all’interno della rete creata (VoIP);
  • poter avvicinare i cittadini ai vantaggi dell’e-government;
  • poter finalmente porre le basi per la creazione di corsi specializzati inerenti l’informatica e le reti,per tutte quelle scuole presenti nel comprensorio, in quanto potrebbero contare gratuitamente su un così essenziale strumento (servizio);
  • poter contare su una grande eco ed un sicuro positivo ritorno d’immagine a livello nazionale sia per il Comune che la sua Amministrazione;
  • ogni locale pubblico (pub, pizzeria, bar ecc.) potrebbe, volendo, diventare un Internet caffè a bassissimi costi attirando così un ulteriore tipo di clientela e fornendo un servizio agli utenti sprovvisti di Computer;
  • eliminare spese telefoniche di connessione internet delle varie strutture gestite dall’ente (scuole, centro giovani, ecc.) usufruendo anch’esse di tale servizio;
  • ridurre sensibilmente i costi telefonici della Pubblica Amministrazione, utilizzando tecnologie innovative e semplici come il VoIP (Voice over Internet Protocol);
  • avere la possibilità di strutturare in maniera semplice servizi di Videosorveglianza;
  • possibilità di creare dei punti di accesso in zone pubbliche tipo piazze, uffici pubblici, zone turistiche, in cui, l’utente finale, può navigare anche senza l’ausilio di un’antenna esterna, sfruttando le tecnologie Wi-Fi direttamente integrate in portatili, palmari ecc.

Principali Applicazioni
Internet a Larga Banda: il territorio verrà coperto con connessioni Internet a Larga Banda (ADSL) in modalità Wireless. Tutti i cittadini interessati potranno abbonarsi al servizio ed usufruire di connessioni Internet con velocità fino a 200 volte superiori a quelle di un modem tradizionale e senza costi telefonici per il collegamento.
Voice Over IP (VOIP) : L’argomento Voce su IP è, sicuramente, uno dei più gettonati dell’intero mondo del networking. Tecnicamente, con questa tecnologia si intende il trasporto di traffico di tipo telefonico (fonia) su una rete in tecnologia IP. Il vantaggio offerto è sicuramente quello di un notevole risparmio sui costi telefonici ed il completo azzeramento degli stessi tra utenti del “Network”.
Video-sorveglianza: sfruttando la rete Intranet cittadina, si installano nelle aree sensibili,apposite telecamere che si attivano automaticamente ad ogni evento che si verifica all’interno del loro campo visivo, determinando così l’archiviazione delle immagini relative, comprese quelle immediatamente precedenti all’evento stesso. Le immagini archiviate rimangono sul server, a disposizione delle autorità competenti per alcuni giorni, dopodichè, vengono automaticamente cancellate in osservanza della normativa vigente.
Intranet cittadina: una rete riservata ai cittadini per comunicare da casa attraverso il computer, in video ed in voce, anche con la pubblica amministrazione. Potranno essere creati dei portali di colloquio con i cittadini e le imprese, finalizzati ad un maggiore avvicinamento della struttura pubblica con quella privata.
e-Government: uffici comunali virtuali, accessibili 24 ore su 24, attraverso il sito web del comune, come previsto dal Piano Nazionale di e-Government, allo scopo di agevolare i residenti e favorire le condizioni per lo sviluppo del turismo. Trasmettere in diretta e/o in differita le riunioni dei Consigli Comunali o di qualsiasi altro evento che l’Amministrazione ritenga opportuno.

L’impatto ambientale di una installazione di questo tipo è pressoché NULLO.
Le installazioni Wi-Fi lavorano con una potenza in uscita dall’antenna, pari a 100 milliwatt. Basti pensare che un telefono cellulare in funzione, ha una emissione di 900 milliwat, pari a circa 9 volte quella delle antenne Wi-Fi.E’ da considerare inoltre, che un telefono cellulare lavora a pochi centimetri dal cervello umano, mentre le  antenne Wi-Fi sono dislocate a vari metri dalle persone. In considerazione di questo, possiamo affermare che il livello di inquinamento elettromagnetico è pressoché inesistente.

Diversi comuni Italiani, non si contano quelli stranieri, hanno realizzato una rete cittadina a banda larga con accesso gratutito sia per residenti sia per forestieri. Diversi i metodi utilizzati per raggiungere lo scopo ma il risultato è identico: copertura del tessuto urbano con la connessione a banda larga senza fili con utilizzo gratuito degli utenti.

Categories:   Politica