iapra li  uecchie

Menu

Vittime?

Di sicuro avrete letto sui giornali degli arresti dei funzionari dell’agenzia delle entrate di Ostuni. Questo blog non vuole assolutamente occuparsi di cronaca, ma vorrei esprimere alcune considerazioni su quanto letto sui quotidiani, in particolare vorrei evidenziare come questi definiscano vittime coloro che hanno elargito somme in denaro e/o regali agli arrestati.

Si perchè qui non si parla di picciotti muniti di coppola e lupara che si sono presentati a chiedere il pizzo, qui parliamo di funzionari dello stato che dovevano controllare i contribuenti e verificare la loro correttezza e regolarità nei confronti del fisco. Evidentemente durante questi controlli devono aver trovato qualche furbetto non proprio in regola e si sono offerti di chiudere un occhio (o entrambe) in cambio di congrua contropartita.  Per congrua naturalmente si intende per entrambi le parti, sia per i funzionari sia per gli evasori che in questo modo evitavano di pagare le dovute tasse e multe. Quindi non si capisce bene chi sia effettivamente la vittima, perchè a me pare che in questa faccenda abbiano guadagnato tutti tranne i poveri cittadini onesti, quelli che pagano regolarmente i tributi e, magari, hanno dovuto passare qualche ora in compagnia di questi “attenti” funzionari. Funzionari che, almeno in questi casi, se ne sono dovuti andare a mani vuote. Si perchè contribuenti onesti ce ne sono e ce ne sono tanti, la maggioranza direi costretta, per dovere o necessità, a pagare tutto il dovuto e a convivere con tutti quegli evasori che magari riescono anche ad avere un tenore di vita più alto. Si apprende sempre dai giornali di cappotti in cashmere o somme a tre zeri dati in regalo fate voi le relative proporzioni per intuire quante tasse sono state evase.

Probabilmente questi funzionari esperti sapevano bene in quali settori e categorie potevano ben pescare, ma rimane il fatto che se hanno pescato è perchè c’era del pesce da pescare e come ben si sa il pesce prima o poi comincia a puzzare. Noi non possiamo contestare lo scudo fiscale recentemente approvato grazie anche alla latitanza parlamentare dell’opposizione, definenedolo un regalo egli evasori ed uno schiaffo ai cittadini onesti, e poi definire vittime chi ha pagato dei funzionari per chiudere un occhio su anomalie fiscali. Quindi perchè i giornali parlano di vittime? Forse intendono spianare la strada morale di qualcuno che attende di essere coinvolto in questa faccenda in quanto facente parte delle presunte vittime. Interessante anche la dichiarazione fatta da un legale dopo che al proprio cliente sono stati concessi gli arresti domiciliari: “nessun riferimento è stato fatto ad altri”. Un messagio per qualcuno?

Categories:   Giustizia, Informazione